topleft topright
Image



25 novembre: Genova

Genova

Sala del Consiglio – Città Metropolitana, Palazzo Doria Spinola

Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne

Ore 16 – DIALOGHI DELLA LIBERTA’

L’ASSERVIMENTO, L’EMANCIPAZIONE e LA LIBERTA’ DELLE DONNE

Introduce Valentina Ghio, Sindaco del Comune di Sestri Levante e Vicesindaco della Città Metropolitana

Panel 1
Donne, Religione e Politica nell’Islam
Con Francesca Corrao, arabista;
Dal suo ultimo libro Islam Religione e Politica (Luiss University Press) Francesca Corrao, una delle più profonde conoscitrici del mondo arabo, negli anni passati docente all’Università del Cairo in Egitto, offre un’introduzione alle origini dell’Islam per ripercorrere nella sua costituzione la posizione della donna e le sue evoluzioni.
Che cosa sta succedendo nel mondo arabo, e per quale ragione? Dalla rivelazione coranica all’impero Ottomano, dal colonialismo alle rivoluzioni arabe e al terrore, un’analisi del rapporto tra religione e strumenti di controllo e oppressione della donna.

Panel 2
CORPO D’AFRICA. Migrazioni, libertà e violazioni del corpo delle donne.
Giovanna Badalassi, esperta di statistiche di Genere della rete Wister; Paolo Bensi, Responsabile di Amnesty International Liguria; Simona Ruffini, scrittrice, criminologa; Simona Binello, Consorzio Agorà; Eugenia Barilaro, Centro per non subire Violenza, Sara Rattaro, scrittrice; Con Isoke Aikpitanyi, poetessa e attivista;
Conduce Giulia Marseglia, insegnante Liceo Artistico Emanuele Luzzati di Chiavari.
Conosciamo tristemente la relazione tra riti magici o “religiosi” e violenza sulle donne per assoggettarle, nell’educazione, nella famiglia, nel matrimonio, nella schiavitù sessuale. Spesso questa violenza fa parte di pratiche quotidiane mascherata nelle tradizioni, nelle relazioni interpersonali di genere e sessuali, nelle relazioni parentali, nelle amicizie in un gruppo per palesarsi poi nei fenomeni frequentissimi estremi del femminicidio. Analizzare questa violenza per arginarla significa guardare alla complessità dei fattori che la generano dallo scontro tra culture a quello tra popoli razze e religioni; la violenza sulle donne si ripete in modo trasversale e senza eccezioni.

A seguire: Genova Sala del Consiglio – Città Metropolitana
Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne
Ore 18 – PREMIO IPAZIA ALLA NUOVA DRAMMATURGIA IV edizione
Conduce Silvana Zanovello, pres. Giuria Premio Ipazia.
II Premio Ipazia alla Nuova Drammaturgia intende dare un contributo alla Giornata Internazionale contro la Violenza sulle donne.Un testo teatrale originale appositamente scritto sul tema DIO AMA LE DONNE? sarà scelto tra i testi pervenuti nell’anno 2016 dalla Giuria.
Inoltre verrà premiata l’autrice vincitrice della scorsa edizione Lidia Bianchini per l’opera MISS MULTITASKING con il gettone d’oro offerto dall’antica Gioielleria Gismondi sponsor ufficiale.

La parola alle Donne Carcerate
Conduce Carla Olivari, Giuria Premio Ipazia; Con Maria Isabella De Gennaro Direttrice Casa Circondariale Genova Pontedecimo; Maria Milano Franco d’Aragona, Direttrice Casa Circondariale – Genova Marassi; Gianfranco Bartalotta, docente e critico teatrale, UniRoma 3. Per dare voce in questa ricorrenza anche a quelle donne che sono in carcere a vita testimoni di una società, una cultura, una famiglia violenta il Premio Ipazia alla Nuova Drammaturgia inaugura la sezione speciale CARCERE PER VOCE FEMMINILE in collaborazione con il Carcere di Alta Sicurezza di Latina e l’Università degli studi Roma Tre con la presentazione e lettura scenica del testo scritto a più mani dalle detenute per l’edizione 2016 del Premio con le voci delle più apprezzate attici genovesi. 

Con il Patrocinio della Città Metropolitana di Genova

A3-25novembre_DONNE

locandina 25.11_PREMIO DRAMMATURGIA

 
Area Riservata
Edinet - Realizzazione Siti Internet