topleft topright
Image



Premio Ipazia

PREMIO IPAZIA ALL’ECCELLENZA AL FEMMINILE NEL MEDITERRANEO

Nell’ambito della sesta edizione del Festival dell’Eccellenza al Femminile (Genova 16/21 novembre 2011) verrà assegnato per la seconda volta il “Premio Ipazia all’Eccellenza al Femminile”. Quest’anno l’importante riconoscimento prevede una sezione nazionale ed una internazionale, e sarà assegnato a tre donne che si sono distinte in ambito artistico, o per la difesa di valori umani e sociali, contribuendo con la propria originalità e/o per mezzo delle proprie innovazioni al progresso della società: Elisabetta Pozzi, Lina Ben Mhenni e Asmaa Mahfouz.

Il Festival ha creato ai fini dell’assegnazione del Premio una commissione apposita, che lo scorso anno, alla sua prima edizione, ha premiato Carla Fracci “per un’intera vita dedicata totalmente alla danza, arte da lei portata ai massimi livelli ed esportata, in qualità di Ambasciatrice di buona volontà della FAO per l’Italia, in tutto il mondo”. Sarà la stessa Fracci a conferire il Premio ad Elisabetta Pozzi il 21 novembre 2011 a Palazzo Tursi.

Ipazia, alla quale il Premio è ispirato, fu esempio d’eccellenza in varie discipline, in particolare, la filosofia, la matematica, l’astronomia, e anzi, fu l’iniziatrice della scienza nella sua concezione moderna. La sua uccisione nel 415 d.C., per mano di fanatici cristiani, segna la fine della fioritura culturale di Alessandria d’Egitto ed è la cesura storica tra una storia dell’umanità caratterizzata da cultura integrata e integrante di diverse correnti di pensiero e tradizioni, intorno alla Biblioteca d’Alessandria, ed una improntata, piuttosto, a logiche di potere e di dominio, che ha escluso le donne per secoli dalla vita attiva.

PREMIO INTERNAZIONALE IPAZIA ALL’ECCELLENZA FEMMINILE

DOMENICA 20 NOVEMBRE

Ore 17,30 – MuMA Commenda di Pré

Premiazione

CONSEGNA PREMIO IPAZIA 2011 ALL’ECCELLENZA FEMMINILE

Con: Marta Vincenzi, Sindaco di Genova; Andrea Ranieri, Ass. Cultura Comune di Genova; Mohamed Aziza, Direttore Osservatorio del Mediterraneo; Consuelo Barilari, Curatrice Festival dell’Eccellenza al Femminile

In uno dei periodi storici tra i più difficili che i paesi del Mediterraneo stanno attraversando, il Premio Internazionale Ipazia intende porre l’accento sulle donne protagoniste dell’impegno sociale, politico e culturale e sulle nuove generazioni di donne che rappresentano la speranza di un Futuro di pace, e per questo viene assegnato alla tunisina Lina Ben Mhenni e all’egiziana Asmaa Mahfouz, le due celebri blogger che hanno dato voce e forza alla Primavera Araba ed erano nel novero delle candidate per il Premio Nobel per la Pace 2011. Creare connessioni, favorire il dibattito, aumentare la consapevolezza, offrire stimoli ai giovani sono le finalità del Premio, che vuole contribuire ad attirare l’attenzione dell’opinione pubblica sui grandi temi dei diritti delle donne e del dialogo tra i popoli.

Per quanti credono nel ruolo determinante delle donne per l’affermazione dei diritti umani ed il buon esito dei processi di pace questo evento vuole contribuire a dare nuova forza e coraggio alle donne che in ogni angolo del mondo si battono per una società giusta, democratica e ispirata ai valori della pace.

Il protagonismo e il ruolo primario femminile nei Paesi che attraversano la crisi culturale e politica dimostra che le donne hanno deciso di accettare la sfida a guidare il cambiamento.

La consegna del Premio sarà seguita alle ore 18.00 da una conferenza intitolata “Prospettiva del 21° secolo” tenuta da Thierry Gaudin, futurologo di fama internazionale e Presidente di Prospective 2100. Egli sosteneva nel 1998 in un suo studio intitolato “2100: récit du procaina siècle” che il XXI secolo sarà “le siècle de la femme”. Nella sua previsione egli non propone un modello o dei modelli di donna, piuttosto afferma che soltanto le donne, tutte le donne, diventeranno protagoniste della Storia, artefici del mondo e della complessità della società globale.

PREMIO NAZIONALE IPAZIA ALL’ECCELLENZA FEMMINILE

LUNEDI’ 21 NOVEMBRE

Ore 18,00 – Palazzo Tursi Salone di Rappresentanza

Tavola rotonda

IPAZIA E I MILLENNI

Con: Margherita Rubino, Roberto de Pol, Giuseppe Sertoli, Ida Merello

L’incontro verte sulle fonti e sull’evoluzione della letteratura su Ipazia dal VI sec d.C. sino alla letteratura inglese, francese, tedesca, degli ultimi secoli. In chiusura Elisabetta Pozzi leggerà pagine da Ipazia, un romanzo dell’antichità di Fritz Mauther e Ipazia di Mario Luzi.

Ore 19,00 – Palazzo Tursi Salone di Rappresentanza

CERIMONIA DI CONSEGNA PREMIO IPAZIA ALL’ECCELLENZA AL FEMMINILE NEL MEDITERRANEO (2a parte)

Con: Marta Vincenzi, Sindaco; Carla Fracci, étoile e Premio Spazia all’Eccellenza al Femminile nel 2010, Consuelo Barilari, curatrice del Festival

Il Premio viene in genere conferito a chi, come Carla Fracci, non solo ha raggiunto la vetta e la fama in un particolare ambito dello spettacolo, ma anche a chi ha saputo coniugare il proprio talento con una capacità di impegno e di diffusione nella società. Per quanto riguarda la sezione nazionale la giuria ha privilegiato un settore di prestigio qual è il teatro di prosa e ha conferito all’unanimità il premio a Elisabetta Pozzi, eccezionale attrice italiana di prosa teatrale, “per un’arte che si fonda su una rara e perfetta simbiosi tra passionalità e intelligenza, per la sua azione di difesa dello specifico teatrale, volta a testimoniare il mistero, la unicità e la non riproducibilità del teatro, per l’insegnamento, l’attenzione e l’aiuto che offre ai giovani attori, sfruttando la sua arte per crear loro un futuro”.

Il Premio vuole anche essere occasione per una riflessione più attenta per il territorio, per far luce e contribuire a conoscere meglio la realtà sociale ed il suo ambiente. Proseguendo nella sua giovane vita e in nome dei princìpi che lo animano, questo Premio vuole mantenere un alto livello intellettuale e civile per contribuire – con un riconoscimento alla perseveranza faticosa e alla ricerca culturale – ad incoraggiare lo studio, il ragionamento, la libera scelta, il progresso del nostro Paese e delle donne che lo animano.

Il Premio Ipazia è realizzato in collaborazione con l’Osservatorio del Mediterraneo e Ipazia Preveggenza Tecnologica.

Il gioiello del Premio Ipazia è gentilmente offerto dalla gioielleria Gismondi.

 
Area Riservata
Edinet - Realizzazione Siti Internet