topleft topright
Image



Lisa Ginzburg

workshop di scrittura creativa

lisa

Sabato 27 e domenica 28 maggio

 

Orario: sabato 11/16 domenica 15/20

LISA GINZBURG

Raccontare di sé

STORIE DI DONNE STORIE SU DONNE

Scrivere per comunicare i sentimenti, le storie e l’autobiografia

RACCONTARE DI SÉ STORIE DI DONNE, STORIE SU DONNE
A che tipo di materiale narrativo può attingere una drammaturgia del racconto di sé? Che generi di modelli letterari può utilizzare? e prima ancora, quale può essere il lessico utile a trasporre delle biografie in monologhi, dialoghi, contestualizzazioni e soluzioni sceniche? Su quali dispositivi della narrazione fare leva per rendere dicibile un’interiorità, narrabile un percorso esistenziale?

Un workshop incentrato sul tema dell’autobiografia/biografia al femminile: per scandagliare, ciascuno e in gruppo, percorsi utili a far convergere diari, pensieri, parole, ricordi, immagini di vite di donne, in testi che possiedano una forza drammaturgica. Dove a venire assemblati e ri-tradotti sono non soltanto percorsi esistenziali reali o immaginari, ma tutto quanto li rende matrici di potenti e irripetibili messe in scena.
Spaziando tra pagine di racconti di sé, e altro prezioso materiale attinente al tema di biografia/autobiografia. Reinventando narrazioni che dalla memoria e l’introspezione raggiungano il corpo, lo rendano veicolo. Per stimolare attori e drammaturghi su quel nodo decisivo che è la resa teatrale della vita: che è anche resa vitale del teatro.

Biografia
Lisa Ginzburg vive e lavora a Parigi dove è stata Direttrice di cultura della Unione latina. Ha esordito con il romanzo Desiderava la bufera (Feltrinelli 2002).
Ha poi pubblicato: Anita. Storia di Anita Garibaldi (e/o 2003),
i racconti Colpi d’ala (Feltrinelli 2005),
il reportage Malia Bahia (Laterza 2007),
il romanzo Per amore (Marsilio 2016),
i racconti Spietati i mansueti (Gaffi 2016)
Dal 1999 al 2010 ha collaborato con Rai Radio3, come redattrice e conduttrice di diverse trasmissioni culturali.
Tra i suoi lavori di traduttrice, si segnalala traduzione di Pene d’amor perdute di Shakespeare (Einaudi 2001) e La vita che non si ferma. Lettere di Clarice Lispector (Archinto 2008).

Dal 2005 al 2008 ha coordinato e condotto un Master in Telecomunicazioni presso la Facoltà di Lettere dell’Università di Bari.

Ha condotto continuativamente Laboratori di scrittura, a Roma e a Parigi.

Dal 2000 è giurata del Premio Saverio Tutino dei Diari, un impegno che l’ha condotta a occuparsi di autobiografie e altre forme letterarie di racconto di sé.

Scarica Presentazione Workshop di Lisa Ginzburg

Scarica Scheda Iscrizione La Stanza del Teatro

 
Area Riservata
Edinet - Realizzazione Siti Internet